Il Salento: una sorpresa!

Diversi anni fa, di ritorno da un viaggio in Puglia, avevo fatto una promessa a me stessa: mai più viaggi al Sud!

I tanti cani randagi trovati sul mio cammino, lo sgomento nel vederli abbandonati a loro stessi, l’impossibilità di fare qualcosa di concreto per loro… mi avevano portato a decidere di non tornare più in quei luoghi comunque bellissimi. Nel corso di questi anni, hanno rafforzato questa decisione le foto degli appelli per cani e gatti da salvare o ancora peggio torturati e uccisi per i quali si chiedeva giustizia.

Quest’anno ho rotto la promessa e sono partita verso il Salento, in macchina, con un’amica e due cani (anche loro provenienza Sud, dalla Sicilia, salvati dalla strada).

Immagine di menu de Il Giardino Segreto a Gallipoli

Il Giardino Segreto a Gallipoli

 

E il Salento è stato una sorpresa! Non so se sia una “isola felice”, o se qualcosa stia davvero cambiando. Fatto sta che le vacanze sono trascorse senza incontrare animali bisognosi di aiuto.
A Felline e a Specchia i randagi sono stati adottati dal paese. A Casarano, una randagia è stata accolta da un’azienda vinicola. Questi sono comunque segnali.

L’altra sorpresa è stata trovare una insperata accoglienza vegan. Che al Sud le verdure siano non solo un contorno, si sa. Ma passeggiare per le strade e trovare all’esterno dei locali scritte “menù vegan”, che dire, fantastico!

Immagine del ristorante Barrique a Lecce

La Barrique a Lecce

Voglio segnalare due locali in particolare: Il Giardino Segreto di Gallipoli dove la cucina casalinga della chef propone anche seitan (fatto in casa) e tofu, e l’altro che si chiama invece La Farmacia Balboa a Tricase, che trovi nella splendida piazzetta del paese e che ha due piatti nel menù contrassegnati dalla “V” di vegan, ma tanti altri vegani per natura.
Il gestore ci mette tutta la sua professionalità e il locale è molto carino. Gallipoli e Tricase sono due luoghi ricchi di storia.

Immagine del bar "Farmacia Balboa" a Tricase

“Farmacia Balboa” a Tricase

Il Salento offre un mare meraviglioso, di roccia, spiagge e acque limpide. Paesi dall’architettura caratterizzata dalla pietra del luogo, vicoli dagli scorci suggestivi e particolari, cibo ricco di verdura e frutta. Ottima meta vegan!

Immagine del mare del Salento

Il mare del Salento

Questo racconto è inserito, come altri nel blog di Gusto vegan

Questo sito si avvale di uso di cookie tecnici e di terze parti necessari al funzionamento e utili per tutte le finalità illustrate nella Informativa estesa o Cookies Policy. Se vuoi avere maggiori informazioni per proseguire nella navigazione di Gusto Vegan oppure negare il consenso a tutti o solo ad alcuni cookies, consulta la Informativa Estesa o Cookies Policy che segue. Cliccando su Accetta acconsenti uso dei cookies stessi Informativa Estesa o Cookie Policy

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close